Cos’è “La Verità”?

PDF

PDF

Un tratto comune nelle religioni che dichiarano di essere la sola via a Dio è di creare una lista di requisiti unici che essi credono sia la prova che essi sono la sola e l’unica vera religione. I Mormoni, per esempio, produssero un opuscolo per i potenziali convertiti dal titolo, “17 Punti della Sola Vera Chiesa.” Dal momento che la Chiesa Mormone è la sola chiesa che afferma di possedere tutti i 17 requisiti che riportano nell’opuscolo, i Mormoni credono che il solo modo di ottenere la salvezza nei più alti livelli di gloria sia attraverso la loro Chiesa.

I Testimoni di Geova non sono diversi dai Mormoni da questo punto di vista.  In diversi loro opuscoli disegnati per attirare potenziali convertiti alla loro religione, la Watchtower stabilisce a priori una lista unica di criteri per determinare quello che loro chiamano “la verità.” Per i Testimoni di Geova, questi criteri provano che l’Organizzazione Watchtower è la sola vera religione Cristiana sulla terra oggi.

I CRITERI DELLA WATCHTOWER PROVANO CHE SI TRATTI DELLA SOLA VERA RELIGIONE?

Di seguito trovate una lista di criteri che la Watchtower ha stabilito per determinare la “sola vera religione.” Questa particolare lista si trova alle pagine 26-27 della pubblicazione del 1996, What Does God Require of Us?::

  1. Rifiuto della Guerra e della Politica
  2. Rifiuto delle festività pagane
  3. Rifiuto della Dottrina della Trinità
  4. Rifiuto dell’Immortalità dell’anima e dell’Inferno
  5. Predicazione del Regno
  6. Proclamazione del nome “Geova” come nome di Dio

La Watchtower afferma che questo criterio prova che la loro religione è la sola vera religione, ma questo criterio è valido unicamente per l’Organizzazione Watchtower?  I nostri studi rivelano che questo criterio non è sempre valido, per le seguenti religioni che abbracciano queste verità:

  • Assemblee di Yahweh
  • Assemblee del solo chiamato Ya
  • Casa di Yahweh
  • Assemblea di YHWH Yeshua
  • Cristadelfiani

Sin dall’inizio la Watchtower afferma che c’è solo una vera religione Cristiana, come può questo criterio determinare “la verità” che la sola vera religione è questa, quando altre religioni fanno propri li stessi criteri?  é evidente dal fatto che la Watchtower non è l’unica religione un credere o praticare quello che chiamano “la verità,” il criterio usato non è in grado di determinare il fatto che sia la “sola vera religione.”

CHI E’ “LA VERITÀ”?

mentre è importante credere negli insegnamenti della Bibbia per arrivare “alla verità,” la Bibbia non si focalizza su di una certa religione o organizzazione religiosa che funga da “verità.”  Al contrario, presenta una Persona, che più di una religione incarna “la verità.” In Giovanni 14:6, Gesù afferma, “Io sono …la verità,” e nella sua preghiera al Padre, disse: “Santifica loro nella verità; la tua parola è verità.” (Giovanni 17:17, New World Translation – NWTChi è la “Parola” vivente che è “Verità”?  Giovanni 1:14 ci dice “… la Parola divenne carne e abitò tra noi, e noi abbiamo visto la sua gloria, gloria come quella di unigenito figlio che viene dal padre.” (Giovanni 1:14, NWT)  Non solo vediamo Gesù identificato nelle Scritture come “la verità,” ma afferma in Giovanni 5:39-40 che tutta la Scrittura fu scritta “per testimoniare” di Lui!

L’apostolo Pietro non ha detto “a cosa” ce ne andremo.  No! Ha detto, “Signore, da chi andremo? Solo tu [Gesù] hai parole di vita eterna.” (Giovanni 6:68, NWT)  lui ha riconosciuto che attraverso la venuta di Cristo, per disposizione di Dio è cambiato il funzionamento della religione, passando da una organizzazione (sistema ebraico), ad operare direttamente per mezzo del suo Figlio Gesù Cristo (Ebrei 1:1-2) e la guida del Suo Spirito Santo (Giovanni 16:13).  Non abbiamo più bisogno di una organizzazione sacerdotale per arrivare a Geova Dio. Ora abbiamo accesso diretto tramite Gesù Cristo come nostro solo “Sommo Sacerdote” e “Mediatore” tra noi e Dio (Ebrei 7:25-26; 2 Timoteo 2:5).

LA WATCHTOWER GUIDA IL POPOLO “ALLA VERITÀ”?

Invece di guidare le persone “alla verità,” la Watchtower pone se stessa al posto di Cristo affermando: “Gesù Cristo, non è il Mediatore tra Geova Dio e tutta l’umanità. è il Mediatore tra il suo Padre celeste, Geova Dio, e la nazione dell’ Israele spirituale, che è limitata ai soli 144.000 membri.” (Worldwide Security Under the “Prince di Peace,” 1986, p. 10)   invece di incoraggiare i Testimoni di Geova ad andare a Gesù per trovare “la verità” e “la vita eterna” (Giovanni 10:28; 14:6), la Watchtower afferma che questa organizzazione è “la verità” e insegna ai Testimoni di Geova che bisogna andare da “lei” “per la salvezza.” (The Watchtower, Novembre 15, 1981, p. 21). La Watchtower afferma “non c’é nessun altro posto dove andare per la vita divina e la grazia eterna” (The Watchtower, Novembre 15, 1992, p. 21), ma niente potrebbe essere più lontano dalla Verità.

Non solo la Watchtower esclude i Testimoni di Geova dalla vita eterna impedendoli di andare a Gesù come loro “mediatore,” ma la Watchtower li taglia fuori dall’approvazione di Geova quando dice che i Testimoni di Geova sono esclusi dal “Nuovo Patto” e che non è loro permesso di essere “adottati” nella famiglia spirituale di Dio (The Watchtower, Febbraio 1, 1998, pp. 19-20). Romani 8:8-9, afferma che se non si ha lo Spirito di Dio che si riceve solo attraverso “l’adozione” (Romani 8:14-16), non si può  “piacere a Dio,” o non si “appartiene a Cristo.”  Perciò, gli insegnamenti della Watchtower lasciano i Testimoni di Geova senza speranza nel favore divino o  per la vita eterna!

DIO SEMPRE CI GUIDA ATTRAVERSO UN’ORGANIZZAZIONE?

Un tratto comune delle false religioni è quello di porsi come “mediatore” tra i loro credenti e Dio. Se parliamo di Mormonismo si parla di Joseph Smith e i profeti successivi, Islam con il suo profeta Mohammed, New Age con i suoi guru e guide spirituali, o Testimoni di Geova con la cosiddetta organizzazione “dello schiavo Fedele e Discreto”, la tattica di Satana è sempre la stessa: Convincere le persone che non possono ricevere comunicazione direttamente da Dio e che hanno bisogno di rivolgersi a leaders umani per ottenere guida spirituale e supporto.  Ma la Bibbia afferma: “ma quanto a voi, l’unzione che avete ricevuto da Lui rimane in voi, e voi non avete bisogno che nessuno vi insegni altro; ma, siccome l’unzione da lui vi insegna ogni cosa, e è veritiera e non è menzogna, e come vi ha detto, rimanete in unione con lui.” (1 Giovanni 2:27, NWT). Non ci serve un’organizzazione per “insegnarci” la verità spirituale perché abbiamo Cristo e “l’unzione” del Suo Spirito a guidarci.  Come i cristiani del primo secolo, lo Spirito Santo di Dio è il solo che ci “guida” in “tutta la verità” (Giovanni 16:13).

Contrariamente alle affermazioni dell’Organizzazione Watchtower, quando andiamo alle Scritture, vediamo che nessun “corpo direttivo” in Gerusalemme è esistito a guidare i credenti del primo secolo.  Le Congregazioni e le persone sono state guidate direttamente dallo Spirito Santo come illustrano le seguenti Scritture:

  • In Atti 13:2-4, vediamo lo Spirito Santo mentre guida la congregazione in Antiochia a mandare Paolo e Barnaba nel loro primo viaggio missionario senza alcuna approvazione da parte di un “corpo direttivo” in Gerusalemme.
  • Quando ritornarono dal loro viaggio missionario in Atti 14:26-28, non riportano nulla a un “corpo direttivo” in Gerusalemme, ma anzi, alla congregazione in Antiochia che li aveva in precedenza mandati.
  • Allo stesso modo, in Atti 18:22, vediamo Paolo e Sila di ritorno dal secondo viaggio  missionario di Paolo, diretti non a un “corpo direttivo” in Gerusalemme, ma dalla congregazione in Antiochia. In Atti 18:23 Paolo partì nuovamente per il suo terzo viaggio missionario dalla stessa congregazione. Se un “corpo direttivo” in Gerusalemme fosse esistito, dove era la sua leadership in tutti questi esempi?
  • chi ha mandato Filippo in Atti 8:5 a predicare alla città di Samaria? Non si sa nulla fino al versetto 14, che gli “apostoli in Gerusalemme sentirono che la Samaria aveva ricevuto la parola di Dio.” In Atti 8:26, 29, e 40, leggiamo che lo Spirito Santo è il Solo che ha diretto Filippo nei territori in cui ha predicato.
  • Chi ha bloccato Paolo e Sila dal predicare in Asia in Atti 16:6-7?  Fu un “corpo direttivo” in Gerusalemme o fu lo “Spirito di Gesù”?

Come possiamo vedere nei versetti sopra, è stato lo  Spirito di Cristo (lo Spirito Santo) che ha diretto il lavoro di predicazione tra i Cristiani del primo secolo, ma cosa dire circa i passaggi che la Watchtower usa a supporto di una loro visione di un “corpo direttivo” in Gerusalemme? In Atti 15, Paolo e Barnaba salirono dagli apostoli e gli anziani a Gerusalemme per risolvere una disputa che coinvolgeva la circoncisione dei Cristiani non ebrei, e in Atti 16:4, Paolo e Sila portarono i “decreti” che gli apostoli e gli anziani in Gerusalemme avevano stabilito.  Questo prova che esisteva un “corpo direttivo” a Gerusalemme?  No.

Se leggiamo attentamente in Atti 15:1-2, vediamo che la disputa ebbe inizio quando uomini dell’area di Gerusalemme (i.e., Giudea) erano andati nella congregazione in Antiochia e avevano dichiarato che questi credenti avevano bisogno di essere circoncisi secondo la norma Giudaica.  C’è da meravigliarsi che essi siano andati a Gerusalemme per risolvere la disputa già che tutto era nato da uomini di quella zona?  In Atti 16, questi “decreti” che Paolo e Sila stavano portando avevano a che fare con la decisione che avevano preso circa il tema della circoncisione.  Non c’è motivo di credere che questi “decreti” si riferiscano ad ogni altro problema.  Perciò, vediamo che non esiste fondamento per dichiarare che un“organizzazione” è necessaria per guidare oggi il popolo di Dio.

DUNQUE CHI È LO SCHIAVO “FEDELE E DISCRETO”?

In Matteo 24:45-51, Gesù descrive due tipi di schiavi (o servi) che sono stati incaricati dal loro Padrone di prendersi cura dei suoi effetti personali. Al ritorno del loro Padrone, uno schiavo è stato trovato “fedele” e premiato di prendersi cura di “tutti” gli averi del suo Padrone. L’altro schiavo viene trovato infedele nei suoi compiti e quando il suo maestro arriva, viene gettato fuori con gli ipocriti. Il punto della parabola di Gesù’ è che tutti siamo chiamati a farci trovare “fedeli” quando il nostro Re Gesù ritornerà per il Suo popolo. Se ci troverà “fedeli” ci premierà con molta  autorità e responsabilità.  Non c’è nulla in questo  passaggio che indichi che si stia parlando profeticamente di uno “schiavo” fedele da identificare con un’organizzazione che dovrebbe “essere nominata” sopra gli averi di Geova.  Al contrario, proprio come un qualunque individuo può diventare parte del gruppo dello“schiavo” malvagio facendosi infedele a Dio, così chiunque può diventare parte del gruppo dello“schiavo” buono facendosi fedele nei compiti dati dallo Spirito Santo.

anzi, mettiamo le nostre anime in grave pericolo se affidiamo il nostro destino eterno nelle mani di capi umani per la nostra sicurezza spirituale.  La Bibbia dice, “Maledetto è l’uomo che confida nell’altro uomo e fa della carne la sua forza.” (Geremia 17:5).  L’unico a cui dobbiamo guardare per la vita eterna e per la Verità spirituale è Gesù Cristo. Egli dichiarò: “Io sono la via, la verità e la vita; nessuno viene al Padre, se non per mezzo di Me.”(Giovanni 14:6)

Print Friendly, PDF & Email

This post is also available in: Spagnolo Portoghese, Portogallo Ceco Inglese Italian